Certificati di firma digitale

Nell'ottica del processo di dematerializzazione in atto presso l'amministrazione ed ottemperando alla normativa vigente ed agli indirizzi strategici in materia di e-government, l'Ateneo ha attivato un sistema di Autorità di Certificazione - attualmente tramite l'Ente Certificatore IT Telecom - che permette il rilascio di certificati di firma digitale. Tale sistema rende manifesta ed attesta la provenienza e l’integrità del documento informatico.

I destinatari del servizio sono riportati sul D.R. di attuazione dell'art. 3 lett. b) del Regolamento sulla firma digitale.

L’utilizzo della firma digitale trova la sua prima applicazione nella verbalizzazione degli esami di profitto on-line. Tale dematerializzazione della procedura, perseguendo obiettivi di efficienza, semplificazione ed economicità, riduce i tempi di registrazione del verbale d'esame e quindi dell’aggiornamento della carriera, consentendo ai docenti e agli studenti un maggiore controllo sull'attività e un'ottimizzazione del sistema didattico.

In quest'ambito si inserisce l'iniziativa pilota che, al fine di economizzare e velocizzare il procedimento amministrativo, prevede la convocazione degli organi collegiali di Ateneo tramite via informatica.

La verifica della firma digitale apposta su un documento e la successiva estrazione degli oggetti in esso contenuti può essere effettuata con un qualsiasi software in grado di elaborare file firmati in conformità alla Deliberazione CNIPA num. 45 del 21/05/2009. Alcuni sono scaricabili gratuitamente dal link qui.

N.B. Se in fase di verifica della Firma Digitale dovessero comparire messaggi di errore del tipo:
  • “Firma non Valida - Certificato di CA non trovato”,
  • “Firma digitale non valida: A certificate chain could not be built to a trusted root authority”,
  • “Verifica fallita. Il certificato non è stato emesso da una CA accreditata o attendibile (Cod. 43)”
  • errori sulla "credibilità della firma" o simili
 
verificare che, nell'ambito del client utilizzato per la verifica della firma digitale siano aggiornate:
  • l'elenco pubblico delle CA (Certification Authority) attendibili, fornito dall'AgID;
  • la CRL (Certificate Revocation List) rilasciata dalla propria CA, contenente i certificati revocati o sospesi e quindi non validi.

È pertanto necessario che questi due elenchi siano costantemente aggiornati!

Per coloro che hanno il certificato di firma digitale distribuita dall'Ateneo, è disponibile l'app TRUST SIGNER al link
https://www.trusttechnologies.it/download/software/
che consente di firmare digitalmente e di verificare la firma altrui direttamente dal proprio smartphone, sia dal mondo Android sia dal mondo Apple, senza l'uso del personal computer.

Settore o Servizio di riferimento