Sistema antivirus del server di posta

Le prestazioni del nuovo server di posta elettronica e il software utilizzato hanno permesso l'installazione di un sistema antivirus in grado di analizzare tutti i messaggi che attraversano il server.

Il sistema verifica ogni allegato e, nel caso risulti infetto, lo rimuove sostituendolo con un messaggio di avviso. Inoltre, se possibile, provvede ad avvertire il mittente della possibile infezione della sua macchina.

Una volta rimosso il virus, può succedere che il messaggio risulti vuoto. Questo capita con quei virus (Hybris, Sircam, Magistr, ecc...) che, una volta infettata la macchina, si inviano autonomamente come messaggi di posta elettronica. Questi messaggi possono essere semplicemente cancellati.

È stata scartata la strategia di cancellare completamente il messaggio perché l'allegato infetto potrebbe essere un documento importante (ad esempio di Word per Windows) e, nel caso di mittenti non raggiungibili come le mailing list, nessuno sarebbe avvertito della mancata consegna.

Nonostante la presenza dell'antivirus, occorre mantenenere le normali precauzioni nell'uso della posta elettronica. Può infatti capitare che un virus, troppo nuovo per l'antivirus o codificato in formati particolari, passi ugualmente il controllo. Quindi:

  • non aprire mai programmi o documenti Word allegati se il mittente non è noto e non vi ha avvertito dell'invio. In ogni caso, controllarli anche con un antivirus sulla vostra macchina;
  • tenere sempre aggiornati i programmi antivirus. Gli utenti universitari possono scaricare il programma e gli aggiornamenti dall'apposita pagina;
  • non fidarsi eccessivamente neppure dei file allegati che non sembrano essere programmi; alcuni virus riescono a mascherarsi come immagini, file con estensioni particolari, ecc...

Per chi interessato, è visibile una statistica dei virus intercettati dal server di posta elettronica.