Registrazione di domini “.it” o “.eu” con contenuti di didattica/ricerca

Il servizio permette di richiedere la registrazione di domini “.it” o “.eu” tramite GARR.

Destinatari del servizio

Le strutture dell'Ateneo

Il personale docente dell'Ateneo

Come richiedere l'attivazione del servizio

Per la registrazione di domini di II livello il responsabile della struttura deve presentare la dichiarazione di assunzione di responsabilità all'APA (Access Port Administrator) GARR dell'Ateneo che, a sua volta, invia la richiesta del nome a dominio al Consortium GARR.
I moduli necessari possono essere scaricati direttamente da questa pagina.

La richiesta di registrazione di un sottodominio di secondo livello ".it" o ".eu" e l’associazione ad host con indirizzi IP di Ateneo, deve essere effettuata utilizzando il modello allegato a questa pagina web. La registrazione è ammissibile solo se il dominio in oggetto sarà utilizzato in accordo con le finalità di utilizzo della rete GARR (Acceptable Use Policy - AUP GARR), per attività di ricerca e didattiche, senza fini di lucro. Il responsabile della struttura richiedente deve produrre all'APA (Access Point Administrator) dell'Ateneo in ambito GARR, il modello adeguatamente compilato, allegando una nota informativa sull'utilizzo del nome a dominio. La richiesta viene inoltrata dall'APA al GARR.
L’APA valuta la richiesta e, in caso di approvazione, invia il modulo di richiesta dominio al GARR.
Se il GARR accetta la richiesta, l’APA lo comunica al responsabile della struttura che dovrà inviare la lettera di assunzione di responsabilità al GARR e al Registro del ccTLD.it. Il GARR-NIC procede quindi alla registrazione del nuovo nome a dominio.

Costi di attivazione

Il servizio è gratuito.

Costi di mantenimento

Non è previsto alcun costo di mantenimento.

E-mail di riferimento

Settore o Servizio di riferimento